11182017Sab
Last updateDom, 12 Nov 2017 4pm


Molestie registi: Selen ammette di aver avuto rapporti violenti sul set

A seguito del caso Weinstein tantissime donne, attrici e non, hanno mostrato la loro solidarietà alla nota attrice e figlia d’arte Asia Argento; e tra le tante non è voluta mancare la nota attrice Selen.

La famosa attrice molto conosciuta soprattutto dal pubblico maschile, preso coraggio a seguito della vicenda della “collega” Argento, avrebbe ammesso che le sue esperienze lavorative sarebbero addirittura peggiori di quelle denunciate recentemente.

"In ogni film eravamo nudi, e spesso facevamo sesso un po troppo violento"

Poi Luce parla di Rocco Siffredi e per lui non spende parole lusinghiere. "Era violento", riesce solo a dire. Quel mondo, insomma, negli ultimi tempi le stava stretto così ha deciso di darci un taglio, un taglio netto.***

Per fortuna però si tratta di attori porno, e nel porno tutto è concesso.

*** la frase è estratta da un articolo serio pubblicato da il giornale il resto è ovviamente pura satira sull'improvvisa ondata di denunce contro i registi del mondo del cinema.

 


Migranti Africani trovano accoglienza in un convento: 8 Suore rimangono incinte.

Un miracolo di integrazione è avvenuto in un convento di suore di clausura che ha ospitato dei migranti provenienti dall'Africa. La notizia è stata pubblicata da diversi siti sul web. A Raccontare la vicenda il sito la nozione "C’è chi beffardamente grida al miracolo, ma certo ha gettato non poco imbarazzo il caso che ha investito un convento di suore di clausura di Nola, ridente comune della provincia Campana, e sul quale il vescovo ha espresso massimo riserbo, e un secco “no comment”.C’è chi beffardamente grida al miracolo, ma certo ha gettato non poco imbarazzo il caso che ha investito un convento di suore di clausura di Nola, ridente comune della provincia Campana, e sul quale il vescovo ha espresso massimo riserbo, e un secco “no comment”. A dar via al miracolo sarebbe stato l’ingresso, si fa per dire, di una quarantina di profughi ospitati in una area adiacente al convento, dopo che il comune di Nola aveva dato il via libera per il trasferimento di questi profughi, data l’emergenza sanitaria di molti centri ormai al collasso.“Si sono sempre comportati bene” dice la madre badessa “non ho mai visto comportamenti strani. I ragazzi, da quando sono arrivati, hanno sempre dato una mano, lavorando e guadagnandosi il pasto offerto gentilmente loro dal vescovo. Non ho mai notato alcun tipo di interesse, o una qualche vicinanza con le mie consorelle. Penso si tratti davvero di un miracolo! CLICCA E CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SULLA TUA BACHECA FACEBOOK, E FALLO LEGGERE A TUTTI I TUOI AMICI! GRAZIE PER LA TUA VISITA.” Ovviamente si tratta di una bufalata che sfrutta l'argomento profughi Neri a Mazza Brutta e l'immaginario collettivo di scalpore delle suorine sempre vogliose.


Grida "AJO AL BAR": Sardo scambiato per terrorista in Austria

La barba lunga, la camicia sbottonata, una gran voglia di Birra Ichnusa e lo sguardo non esattamente lucido. Quando ha sollevato la voce e iniziato a Urlare "Ajo Al Bar", una giovane donna ha preso per mano i suoi due bambini, la borsa con il telefono cellulare e si è chiusa nel bagno del treno partito da Klagenfurt e diretto a Roma. «C’è un uomo, ha detto che ci ammazza tutti, che ci vuole sparare, presto venite», ha detto al numero d’emergenza della polizia. Dopo pochi minuti, all’arrivo alla stazione di Villach, il convoglio si è riempito di agenti in divisa anti sommossa, in forze alla squadra speciale Cobra della polizia austriaca. L’uomo barbuto è stato circondato e portato via dalle teste di cuoio. Non aveva armi e non ha opposto resistenza. E in quel momento probabilmente i poliziotti hanno iniziato a capire che quello che avevano di fronte non era un pericoloso terrorista militante dell’Isis, ma un giovane in stato confusionale che voleva solo invitare la donna a bersi una birra al Bar.

Il nome non è stato reso noto dalle forze dell’ordine (come sempre accade in Austria): di lui si sa che è sardo, originario di Cagliari, da molto tempo all’estero. Ha trascorso una notte in cella, poi è tornato in libertà perché il racconto della donna non ha trovato alcun riscontro. Ed è partita subito la polemica: l’associazione Sportello dei diritti denuncia l’eccesso di xenofobia da parte della security austriaca.

Il Comune concede l'autorizzazione! La Sagra del soffocone giunge alla terza edizione

Non sapete come passare il weekend e vi siete annoiati delle solite abbuffate delle sagre di paese?

Allora sicuramente apprezzerete l’iniziativa della proloco di Pompu, paesino di 280 anime nel centro Sardegna, che per rivitalizzare il turismo non si è curata delle polemiche che sapeva sarebbero nate. Ma si sa per la notorietà si fa questo ed altro. Il Sindaco Arretto ha affermato “Con le pane e ceci non riuscivamo più ad attirare i turisti visto che il nostro paese si trova lontano, ci siamo dovuti adattare. L’anno scorso le presenze sono più che triplicate grazie alla nostra iniziativa.”

La sagra del Soffocone ormai è giunta alla 3° edizione e raccoglie gli appassionati del genere provenienti da tutta Italia.

Gli stand sono organizzati sul modello dei quartieri a luci rosse delle città del nord Europa e in assoluto anonimato i turisti possono rilassarsi in compagnia delle specialiste del settore che per l’occasione applicano tariffe molto convenienti. Gli organizzatori hanno anche avuto vita facile in quanto nel paese il 95% della popolazione è di sesso maschile.

Insomma, il prossimo anno se vi trovate in zona e non volete accalcarvi per un piatto di malloreddus alla campidanese o pecora a capotto, trovate una buona scusa con le vostre mogli e andate a Pompu!

Vi chiederete in che data si svolge? Ovviamente il 69 Febbraio no? :P

Prenderlo tutto in bocca aiuta le donne a combattere la depressione: Studi scientifici spiegano perchè!

Recenti studi hanno dimostrato che prenderlo in bocca aiuta le donne a combattere la depressione. La conferma arriva da una ricerca effettuata da un gruppo di specialisti della New York State University. 

Pare che lo sperma dell'uomo sia un antidepressivo naturale e questi studi siano stati testati su un campione di 293 donne, analizzando la loro vita sessuale e mettendola a confronto con il loro benessere mentale.

I risultati di questi studi, dimostrano che fra le donne con una vita sessuale più attiva di questo tipo, avevano più resistenza a stress e depressione.

Lo sperma (che contiene serotonina, melatonina, cortisolo e ossiticina) aiuterebbe anche a combattere i problemi di insonnia e a stare tranquilli dal momento che il sesso orale non richiede alcun contraccettivo.

Se Sei d'accordo condividi, tutte le donne devono sapere!

Arriva il termometro per soli uomini: a 37,1 chiama direttamente il 118

Il periodo dell'influenza è sempre noioso, questa colpisce uomini e donne indistintamente. Non si capisce perchè però, negli uomini il dolore è sempre più forte ed i sintomi sempre più difficili da sopportare. Per questo motivo arriva il termometro per soli uomini: se misura una temperatura corporea superiore a 37,1 gradi si collega direttamente il 118 per il rapido intervento di un'ambulanza ed avvisa la mamma con un messaggio su Whatsapp. Per le donne invece, basta un plaid ed un tè caldo per risolvere tutti i malanni.

Aumentano le donne che preferiscono prenderlo dietro

Secondo una ricerca pubblicata da The Journal of Sexual Medicine illustrata su Cosmopolitan e riportata da dagospia.com, il 40% delle ragazze tra i 20 e i 24 anni ha sperimentato "l'amore dal secondo buco" (nel 1992 era solo il 16%), così come è raddoppiata la percentuale di donne tra i 20 e i 39 anni che l'ha provato nell'ultimo anno. Di più: il 20% delle donne che hanno una relazione stabile, sostiene di averlo sperimentato almeno una volta negli ultimi tre mesi. Insomma, una buona media. Del concedere il sedere si parla anche nei serial tv più fighi del momento: Girls, The Mindy Project, The Affairs... Insomma, secondo Cosmopolitan c’è in atto una rivoluzione.

Per Emmanuele A. Jannini, docente di Endocrinologia all'università Tor Vergata di Roma, "forse oggi, rispetto a vent'anni fa, abbiamo meno vergogna ad ammettere certe cose. Comunque è innegabile che oggi sia normalizzato. E il fatto che sia più rappresentato nei media può spingere le persone che avevano dubbi a provarlo, a sperimentare nuovi aspetti della propria vita".

Seguono gustose storie personali. Come quella di Elisa, 19 anni: "A me non era mai interessato, non mi andava di farlo. Ma lui da quella sera cominciò a chiedermelo spesso. Alla fine volli provare, fu un disastro: mi ubriacai perché le mie amiche mi avevano detto che così mi avrebbe fatto meno male, ma fu doloroso lo stesso. Comunque alla fine ci siamo lasciati".

C'è poi la storia di Daniela, una ragazza che si è laureata da poco in Lettere. «Mi è successo più volte, mentre magari ero a letto con qualcuno che non conoscevo bene: “per caso” lui si buttava proprio lì, facendo finta di non fare apposta. Le volte in cui è successo tutto, è stato davvero molto doloroso. Ma forse è colpa mia...".

Secondo uno studio condotto nel 2014 tra degli adolescenti britannici, è legato all'idea della coercizione. "L’idea di essere dominate, di sentirsi più deboli rispetto all'uomo e alla sua mercé, anche solo per qualche minuto, è una fantasia che oggi prende molto piede tra le donne, basta guardare il successo di Cinquanta sfumature" dice la psicologa e sessuologa Francesca Romana Tiberi. Insomma concedersi totalmente diventa una specie di psicodramma che rappresenta il rapporto tra uomo e donna. È come se entrambi, maschi e femmine, accettassimo di inscenare una commedia delle parti. Solo che al posto di maschere e costumi d'epoca, ci sono lubrificanti e condom.

Barbara ha 35 anni ed è sposata con figli. E con questo tipo di rapporto è a dir poco felice. "Noi lo adoriamo. Io e mio marito lo facciamo abbastanza spesso". Le piace farsi fare da dietro, e adora il clima di intimità e di gentilezza che si crea tra di loro quando il marito la persuade a farlo. E come Barbara, ci sono tante donne grandi fan del genere.

"Il didietro è effettivamente una zona erogena", spiega Tristan Taormino, una famosa educator americana. L'esperta ci spiega che la ragione per cui le donne provano dolore è perché l’apertura è un anello di muscoli: affinché tutto fili liscio, bisogna imparare a rilassarlo. Il che richiede preliminari, che includono lubrificante, massaggi e... qualche prova con il mignolo

Cinque amiche nella vasca da bagno: osservate il particolare inquietante

Guardate con attenzione questa foto: Cinque amiche e una vasca da bagno abbastanza grande da contenerle tutte. le ragazze si divertono a fare il bagno insieme e sorridono in uno scatto diventato virale per un motivo a prima vista trascurabile. Distratti dai sorrisi delle ragazze intente a coprire con le mani le nudità, si potrebbe non notare quanto accade alle loro spalle.

Sembra proprio che qualcuno si sia appiccicato al vetro per spiare le cinque!

Dietro a guardarle un Extraterrestre...Che pensa:
"Come cavolo fanno a lavarsi con il detersivo per i piatti!?" 


Notizie

Migranti Africani trovano accoglienza in un convento: 8 Suore rimangono incinte.

14 DAYS AGO
Migranti Africani trovano accoglienza in un convento: 8 Suore rimangono incinte.

Un miracolo di integrazione è avvenuto in un convento di suore di clausura che ha ospitato dei migranti provenienti dall'Africa. La notizia è stata pubblicata da diversi siti sul web. A Raccontare la vicenda il sito la nozione "C’è chi beffardamente grida al miracolo, ma certo ha gettato non poco im...

Readmore

Grida "AJO AL BAR": Sardo scambiato per terrorista in Austria

18 DAYS AGO
Grida

La barba lunga, la camicia sbottonata, una gran voglia di Birra Ichnusa e lo sguardo non esattamente lucido. Quando ha sollevato la voce e iniziato a Urlare "Ajo Al Bar", una giovane donna ha preso per mano i suoi due bambini, la borsa con il telefono cellulare e si è chiusa nel bagno del treno part...

Readmore

IMAGE Grida "AJO AL BAR": Sardo scambiato per terrorista in Austria
Domenica, 22 Ottobre 2017
La barba lunga, la camicia sbottonata, una gran voglia di Birra Ichnusa e lo sguardo non esattamente lucido. Quando ha sollevato la voce e iniziato a... Read More...
IMAGE Il Comune concede l'autorizzazione! La Sagra del soffocone giunge alla terza edizione
Domenica, 08 Ottobre 2017
Non sapete come passare il weekend e vi siete annoiati delle solite abbuffate delle sagre di paese? Allora sicuramente apprezzerete l’iniziativa... Read More...
IMAGE Prenderlo tutto in bocca aiuta le donne a combattere la depressione: Studi scientifici spiegano perchè!
Domenica, 15 Ottobre 2017
Recenti studi hanno dimostrato che prenderlo in bocca aiuta le donne a combattere la depressione. La conferma arriva da una ricerca effettuata da un... Read More...
IMAGE Per ogni immigrato puoi adottare una ragazza Ucraina a 35 euro al giorno: l'Europa ti rimborsa
Mercoledì, 31 Agosto 2016
Gli stati dell'unione europea potranno ospitare per almeno 2 mesi le ragazze rifugiate dell'ucraina o di altre realtà similari, in particolar modo... Read More...
IMAGE Barcone di Clandestine sbarca in Sardegna, ad accoglierle decine di residenti
Giovedì, 30 Giugno 2016
Chi l'ha detto che gli Italiani sono razzisti? Infreddolite, nude e con tanto bisogno di cure. Sono state accolte con tanto affetto dagli abitanti... Read More...
IMAGE Cagliari: Si finge povera e chiede due euro ai passanti - In realtà è Benestante
Martedì, 10 Gennaio 2017
E' diventata un idolo del web "Sonia" una mendicante che gira per Cagliari a chiedere 2 euro a tutti. In realtà si è scoperto che la signora in... Read More...
IMAGE Aumentano le donne che preferiscono prenderlo dietro
Venerdì, 13 Ottobre 2017
Secondo una ricerca pubblicata da The Journal of Sexual Medicine illustrata su Cosmopolitan e riportata da dagospia.com, il 40% delle ragazze tra i... Read More...
IMAGE Afferrando un paio di tette, diminuisce lo stress fino al 70%
Martedì, 10 Gennaio 2017
Stanchi e stressati dal lavoro? Ecco la soluzione che fa per voi... E' uno dei piaceri più soddisfacenti della vita, afferrare le tette e... Read More...
IMAGE Renzi Shock : “Venderemo la Sardegna alla Germania per pagare il nostro debito pubblico” Ecco la verità
Sabato, 20 Febbraio 2016
Ti piacerebbe eh? No tranquillo è una bufala. Ma se sei un filo destroso che vuole fare scalpore per qualsiasi bagianata contro il povero Matteo... Read More...
IMAGE Ecco l'artista più richiesta dell'estate: Susy Mingioni, la dj che mixa con il capezzolo
Venerdì, 24 Giugno 2016
La sua abilità più grande è quella di usare come "puntina" per mixare con i vinili i suoi capezzoli a punta. E' l'unica artista che riesce a... Read More...

Ultime Notizie

IMAGE Molestie registi: Selen ammette di aver avuto rapporti violenti sul set
Domenica, 12 Novembre 2017
A seguito del caso Weinstein tantissime donne, attrici e non, hanno mostrato la loro solidarietà alla nota attrice e figlia d’arte Asia Argento; e... Read More...
IMAGE Migranti Africani trovano accoglienza in un convento: 8 Suore rimangono incinte.
Giovedì, 26 Ottobre 2017
Un miracolo di integrazione è avvenuto in un convento di suore di clausura che ha ospitato dei migranti provenienti dall'Africa. La notizia è stata... Read More...
IMAGE Grida "AJO AL BAR": Sardo scambiato per terrorista in Austria
Domenica, 22 Ottobre 2017
La barba lunga, la camicia sbottonata, una gran voglia di Birra Ichnusa e lo sguardo non esattamente lucido. Quando ha sollevato la voce e iniziato a... Read More...
IMAGE Prenderlo tutto in bocca aiuta le donne a combattere la depressione: Studi scientifici spiegano perchè!
Domenica, 15 Ottobre 2017
Recenti studi hanno dimostrato che prenderlo in bocca aiuta le donne a combattere la depressione. La conferma arriva da una ricerca effettuata da un... Read More...
IMAGE Aumentano le donne che preferiscono prenderlo dietro
Venerdì, 13 Ottobre 2017
Secondo una ricerca pubblicata da The Journal of Sexual Medicine illustrata su Cosmopolitan e riportata da dagospia.com, il 40% delle ragazze tra i... Read More...

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.
x
Su questo sito utilizziamo cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy